Come abbiamo visto sul nostro blog, tra i principali vantaggi della Unified Communication c’è quello di snellire, facilitare e rendere più immediata la comunicazione e lo scambio di informazioni interno alle aziende. E quando diciamo “interno” non dobbiamo limitarci a pensare allo spazio fisico di un ufficio o ai vari piani di un edificio aziendale, ma a luoghi distanti anche centinaia di chilometri l’uno dall’altro. Tutti noi – o quasi – ne abbiamo avuto recentemente una testimonianza diretta con lo smart working.

 

Lo smart working e la UCC

La chiusura forzata di uffici e imprese per l’emergenza coronavirus in tutta Italia ha spinto molte realtà ad attivare o ampliare il lavoro da remoto per i propri dipendenti e collaboratori. Per tanti – datori di lavoro e lavoratori – si è trattato di una novità assoluta, ma da salto nel buio si è presto rivelato modalità efficace di operatività quotidiana. Ma come funziona lo smart working? Il lavoro agile, che è disciplinato da una normativa specifica, si definisce come una forma di lavoro che non prevede vincoli di spazio o di orari ma è organizzata per fasi e obiettivi, con lo scopo di una migliore conciliazione casa-lavoro dei dipendenti e, parallelamente, la crescita della produttività individuale. Il lavoro da remoto efficiente, di conseguenza, è quello che migliora i risultati sia dei professionisti sia dell’azienda, come si è riscontrato nei casi più virtuosi di smart working nel mondo.

Per rendere produttivo lo smart working è quindi necessario dotarsi, e dotare di conseguenza le proprie risorse, degli strumenti tecnologici adeguati per supportare il lavoro da remoto e rendere possibile il raggiungimento degli obiettivi. La Unified Communication ricopre un ruolo molto importante in questo contesto: le aziende che hanno già implementato sistemi di comunicazione unificata al proprio interno hanno praticamente già tutto il necessario per attivare il remote working in casi di necessità – come è stata la pandemia di covid-19, ma come potrebbero essere blackout prolungati, inagibilità degli ambienti di lavoro, condizioni meteorologiche particolari – o come forma di benefit aziendale. Dalle videoconferenze alla gestione del centralino da remoto, le migliori piattaforme per lo smart working si basano proprio sulla gestione unificata dei sistemi di comunicazione aziendale.

 

Unified Communication: i vantaggi per il lavoro da remoto

Le piattaforme work-from-home professionali mettono a disposizione dei lavoratori una interfaccia unica e semplice per la gestione dei molteplici servizi comunicativi. Questo tipo di soluzione incorpora già in sé alcuni elementi fondamentali dello smart working.

  • Strumenti affidabili per videoconferenze di qualità: le videocall sono appuntamenti all’ordine del giorno per migliaia di professionisti – dai meeting d’ufficio da remoto alle videochiamate con i clienti – e nel primissimo periodo di lockdown si è scatenata un’affannosa ricerca al migliore tool di videoconferenza tra quelli in circolazione. Quante volte avete dovuto cambiare strumento o fare i conti con limitazioni e problematiche varie? Le piattaforme di Unified Communication integrano al proprio interno sistemi evoluti di videoconference, che assicurano videochiamate di alta qualità, supportano un numero elevato di partecipanti interni ed esterni alla tua organizzazione e garantiscono la massima sicurezza contro qualsiasi forma di intrusione.
  • Qualsiasi hardware è utilizzabile per lavorare: con le soluzioni di Unified Communication browser-based non è necessario installare software per lavorare da remoto né utilizzare sempre la medesima postazione. Qualsiasi dispositivo – pc, ma anche tablet e smartphone – può diventare la tua postazione di lavoro e darti accesso a tutti gli strumenti dello smart working. In questo modo si annulla qualsiasi vincolo di spazio: non è più necessario il computer dell’ufficio, e nemmeno connettersi dal pc di casa, per lavorare.
  • Le persone sono sempre raggiungibili: si può partecipare a riunioni e meeting di lavoro anche non fisicamente, se ci si trova in un’altra sede della società, in viaggio, in visita a un cliente, a casa o all’estero. E non è necessario un computer per essere operativi e collegati con i colleghi: è sufficiente un comunissimo smartphone, che si tratti del telefono aziendale o di quello personale (che può operare con il numero dell’interno aziendale). Questo si traduce in maggiore flessibilità lavorativa e in un maggiore equilibrio tra vita professionale e vita privata.
  • Condivisione facilitata: i sistemi di messaggistica via chat, scambio file e desktop sharing riducono le distanze tra lavoratori che si trovano in ogni parte del mondo. Condividere documenti e interloquire in tempo reale con colleghi e fornitori come se fossero nella stessa stanza è ciò che rende più agile, snello e veloce il lavoro e incrementa la produttività aziendale.

 

Sei interessato a soluzioni e piattaforme professionali di smart working per la tua attività? Contattaci

Software di Unified Communication con centralino PBX integrato
06/08/2020
Soluzioni di Unified Communication per la tua azienda
Quali sono le caratteristiche fondamentali di un’applicazione UCC?
Comunicazione aziendale efficiente con sistemi di UCC
01/07/2020
Perché scegliere la Unified Communication per la tua azienda
I sistemi di comunicazione unificata e i loro vantaggi

Ancora nessun commento...

Lascia un commento:

HTML ristretto

  • Elementi HTML permessi: <a href hreflang> <em> <strong> <cite> <blockquote cite> <code> <ul type> <ol start type> <li> <dl> <dt> <dd> <h2 id> <h3 id> <h4 id> <h5 id> <h6 id>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.
* Ho letto e accetto la Privacy Policy.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.